Giornata Europea della Cultura Ebraica

Giornata Europea della Cultura Ebraica 2021


Comunicato stampa


Mazara del Vallo, Museo Diocesano. Domenica 10 ottobre ore 10.00, apertura straordinaria del Museo Diocesano e proiezione del video: La presenza ebraica a Mazara del Vallo. Luoghi, nomi, memorie

Tra le comunità ebraiche di Sicilia nel Medioevo una delle più significative è quella di Mazara. La Giudecca era un vero e proprio quartiere della città, fitto di abitazioni e attività artigiane, con al centro l’edificio della Sinagoga; di questa presenza ancora oggi restano visibili frammenti architettonici e persistenze toponomastiche.
A ricordare questa importante parte di storia dell’abitato giunge un’iniziativa del Museo Diocesano, che è stato cooptato nella serie di manifestazioni lanciate dall’Unione Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) in occasione della XXII Giornata Europea della Cultura Ebraica, intitolata ai “Dialoghi”.
Il Museo Diocesano, come soggetto culturale, si fa dunque promotore di un momento speciale di apertura domenicale, durante il quale verrà proiettato un breve cortometraggio: La presenza ebraica a Mazara del Vallo. Luoghi, nomi, memorie, con la curatela scientifica di Francesca Paola Massara e realizzato da Max Firreri.
Inoltre, sarà possibile ammirare la grande tela con “il Battesimo di Ruggero”, appena restaurata; realizzata dal pittore Vincenzo Blandina nel 1712, mostra il battesimo del piccolo Ruggero, quarto figlio del re Federico II d’Aragona, avvenuto nella Cattedrale di Mazara nel 1318. Sullo sfondo una veduta architettonica della città di grande suggestione che racconta, sebbene idealizzata, la topografia della città.
“Il tema del dialogo interculturale, dell’ascolto, dello scambio propositivo, si intreccia con la memoria della presenza ebraica nelle nostre città. – dichiara Francesca Paola Massara, direttore del Museo- In un mondo sempre più connesso, riscoprire il valore della relazione e dei rapporti che ci legano va di pari passo con il recupero del senso della storia.”
Ai visitatori sarà offerta anche la possibilità di visite guidate gratuite, curate dal qualificato staff del Museo.

Il Direttore
Prof. Francesca Paola Massara