Giornata Nazionale dei Musei Diocesani. 2 marzo 2013

 

Il Museo Diocesano di Mazara celebra la Giornata Nazionale dei Musei Ecclesiastici

Inizia l'Anno Costantiniano. Visite guidate e presentazione del programma 2013

MAZARA DEL VALLO - Il 2 marzo, Giornata Nazionale dei Musei Ecclesiastici, anche il Museo Diocesano di Mazara celebra la prima ricorrenza dell'evento con iniziative speciali, per sottolineare il valore di queste presenze nel territorio.

I Musei Diocesani e religiosi in generale costituiscono un immenso patrimonio talvolta poco noto, nonostante racchiudano al proprio interno veri e propri tesori di arte e di storia, e svolgano un'importante funzione nella custodia e nella valorizzazione dei beni storico-artistici.apertura straordinaria

Ciò che accomuna questa classe speciale di realtà museali è la tipologia di beni conservati ed esposti al pubblico: opere d'arte sacra provenienti dal territorio su cui il museo gravita, indissolubilmente associate a quel patrimonio immateriale di spiritualità e di fede che esse evocano. Di qui il fortissimo radicamento che queste istituzioni stabiliscono con la comunità di riferimento, quella che ha commissionato, prodotto e interpretato l'espressione artistica e spirituale nel tempo.

Dichiara il Direttore del Museo, Francesca Paola Massara: "È proprio questa una speciale vocazione dei musei ecclesiastici: il rapporto privilegiato con il territorio di appartenenza, non solo come irrinunciabile memoria di fede, ma anche come potenzialità, ossia come fulcro e centro propulsore di attività che guardano al futuro, attraverso la conoscenza della nostra vera identità storica e culturale.

L'anno 2013 ci vedrà impegnati in una seria di importanti attività scientifiche, formative, didattiche e culturali in senso ampio. Sono in programma mostre, scambi di opere d'arte, ospitalità di singole opere ed iniziative di speciale valorizzazione del nostro patrimonio".

Il Museo Diocesano di Mazara aderisce all'A.M.E.I. (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani), che ha promosso la celebrazione delle Giornate dei Musei Diocesani in tutta Italia.

Contestualmente si apre l'Anno Costantiniano: nel 313 d.C., infatti, l'imperatore Costantino promulgò l'Editto di Milano con cui la religione cristiana diveniva lecita, ponendo di fatto fine ad un lungo periodo di feroci persecuzioni.

Il Museo Diocesano di Mazara partecipa ad un ampio percorso progettuale condiviso, ispirato al tema costantiniano nel suo significato originario e alle sue conseguenze per la storia del cristianesimo, anche in relazione alla contempo­raneità.

Oltre al nostro museo, altre 70 istituzioni museali, distribuite su tutto il territorio naziona­le, hanno aderito alla proposta con mostre, con­vegni, workshop e percorsi didattici diversamente articolati. Le iniziative ruotano attorno ad alcu­ni temi fondamentali: la nascita del cristianesimo nelle diverse regioni italiane, il signum crucis e la sua diffusione tra passato e contemporaneità, la memoria di Costantino e di Sant'Elena sua madre e, infine, l'attualità del tema della libertà religiosa.

In quest'occasione, sabato 2 marzo al Museo l'apertura del sabato mattina sarà eccezionalmente prolungata fino alle ore 13.oo, con possibilità di visite guidate. Inoltre, verrà presentato il programma culturale dell'anno 2013.