Percorsi di Restauro al Museo Diocesano

 

PERCORSI DI RESTAURO AL MUSEO DIOCESANO

26 Maggio 2011 ore 9.30 - 13.00

Aula Magna del Seminario Vescovile

 

MAZARA DEL VALLO - Giovedì 26 maggio 2011 alle ore 9.30 nell'Aula Magna del Seminario Vescovile di Mazara del Vallo, verrà presentato alla città un significativo panorama sulle attività relative al restauro di opere d'arte presenti al museo.

Foto2_005L'iniziativa di studio Percorsi di Restauro al Museo Diocesano, programmata per giovedì in occasione del ritorno in sede del restaurato Copriseggio del Vescovo Antonino Salomone, coglie la circostanza propizia per ripercorrere un più articolato progetto di restauro svoltosi in diverse tappe.percorsi di restauro 

Dopo il saluto del Rettore del Seminario, Prof. Don Vito Impellizzeri, le Professoresse Angela Lombardo e Lucilla De Angelis, coadiuvate dalla loro èquipe, introdurranno alla conoscenza del "Progetto Intreccio - Restauro Tessili al Museo Diocesano", con particolare riguardo al Copriseggio Salomone; il progetto ha visto coinvolti il Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Ateneo di Palermo e il Centro Regionale Progettazione e Restauro.

Il rimontaggio e la ricollocazione in situ del Copriseggio Salomone, preceduto da indagini preliminari, ha contemplato le operazioni di pulitura e consolidamento.

Il Seggio fa parte di un più ampio contesto di arredo liturgico comprendente un ampio tosello in velluto cremisi. Il monumento è stato realizzato per il vescovo Antonio Salomone (1845-1857), personaggio di spicco della Sicilia cristiana nel periodo risorgimentale.

Sotto l'esperto coordinamento della Prof. Lombardo, hanno operato sul pregevole manufatto un gruppo di studentesse del tirocinio universitario in "area organica, indirizzo tessile": Sonia Caccamo, Simona Casiglia, Claudia Cirrincione, Giusy Cusumano, AnnaLisa Lo Buono. 

Interverrà, nel contesto di presentazione delle opere restaurate esposte al Museo, la dott. Eleonora Romano, della Soprintendenza BB.CC. di Trapani, che ha cooperato all'alta sorveglianza storico-artistica sugli interventi per il raro e prezioso Crocifisso medievale dal Monastero di San Michele Arcangelo di Mazara, attualmente protagonista della mostra Signum Sanctae Crucis.

La manifestazione si concluderà al Museo, con una lezione presso le opere oggetto delle relazioni e degli interventi.

"L'obiettivo dell'iniziativa - spiega Francesca Paola Massara, direttore del Museo Diocesano - è confermare il ruolo del Museo come soggetto formativo, in un rapporto privilegiato con il territorio, ma anche approfondire scientificamente lo studio storico, storico-artistico e tecnico dei manufatti, attraverso gli strumenti metodologici più aggiornati, nell'intento di aprire a tutti gli scrigni preziosi dell'arte cristiana".

 

      l'Ufficio Stampa

museodiocesanomazara@libero.it