Restauro Pianeta Spinola

La Pianeta in capra allumata, traforata e ricamata, e teletta d’oro fa parte di un corredo liturgico comprendente anche stola e manipolo. Sontuosa e pesante, dalla consistenza simile al camoscio, la pianeta è ricamata con un elegante ornato fitomorfo e reca lo stemma del committente, il Cardinale genovese Domenico Spinola, Vescovo di Mazara del Vallo dal 1636 al 1646,.

Il gruppo di paramenti costituisce un unicum per i materiali utilizzati e per la complessa tecnica di costruzione e confezione.

L’impegnativo restauro, concluso ad aprile 2009, è stato curato dalla prof. Angela Lombardo e da Daniele Pasta, che ne ha fatto oggetto della sua tesi di laurea specialistica in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Area dei manufatti di origine organica. La pianeta, riconsegnata al Museo il 15 aprile 2009, è oggi esposta in una teca singola al centro della “Sala degli Argenti”.

 

FOTO PIANETA